Verde Alpi

Il marmo verde Alpi è considerato un materiale di gran pregio estetico, raffinato ed elegante.

Esso, di conseguenza, viene adoperato non solo per i classici lavori di edilizia, ma anche per la realizzazione di intarsi, finiture e oggetti di lusso. La sua zona d’origine è la Valle d’Aosta, precisamente l’area delle Alpi occidentali: da qui, e dal proprio peculiare colore, prende il nome questa roccia sedimentaria.
Tale marmo possiede una struttura compatta e uniforme e una notevole varietà cromatica. La tonalità di base è verde scuro, contraddistinta da numerose sfumature più chiare o più scure che rendono il materiale unico nel suo genere. Il tutto è ulteriormente impreziosito da venature tendenti al bianco o al giallo, che spiccano sul fondo verde e ne accentuano il potere ornamentale.

Il marmo verde Alpi è piuttosto resistente, soprattutto se trattato con apposite resine lucidanti e rinforzanti; esso, tuttavia, può essere danneggiato dalle temperature molto basse e dalle escursioni termiche eccessive.
Ad ogni modo, questa roccia tipicamente italiana è molto diffusa nell’ambito dell’edilizia e dell’architettura. Essa è utilizzata per decorare edifici antichi e moderni, abitazioni e palazzi di ogni stile, garantendo un risultato di straordinario impatto visivo. Questa tipologia di marmo è ben nota sin dall’antichità e impiegata per la creazione di pavimenti, rivestimenti per pareti, piastrelle, lastre, caminetti, colonne e capitelli. Si tratta comunque di una roccia eclettica e versatile, grazie al suo colore e alla sua straordinaria malleabilità.

Il marmo verde Alpi, in aggiunta, si presta in maniera ottimale a procedimenti tipici del settore artigianale, come la spazzolatura, la levigatura e la sabbiatura.

Categoria: