Rosso Verona

Il marmo rosso Verona è un materiale a grana medio-fine, caratterizzato da una struttura compatta, raramente porosa in superficie. Il colore prevalente, come suggerisce del resto anche il nome, è il rosso: la tonalità di base richiama quella dei mattoni, con sfumature che vanno dal rosato al brunastro, arrivando talvolta al giallo scuro e al marrone.

Questa varietà cromatica è dovuta a differenti concentrazioni di ossido di ferro, un minerale conosciuto anche come ematite. Si riscontrano, in alcuni casi, noduli millimetrici o centimetrici a causa della presenza di ammoniti fossili nella roccia.

Nelle zone più superficiali del marmo rosso Verona è possibile notare venature bianche o giallastre, che rendono il materiale ancora più eterogeneo e apprezzato per la creazione di originali opere architettoniche.
Questo particolare tipo di marmo assicura caratteristiche tecniche molto ricercate nel settore dell’edilizia. Esso è resistente agli urti, alle sollecitazioni, all’usura e ai graffi, è facile da lavorare e si presta bene a decorazioni e intarsi di vario genere. La roccia in oggetto può essere utilizzata al naturale oppure sottoposta a procedimenti quali la sabbiatura, l’anticatura a mano, la levigatura, la spazzolatura e la lucidatura. Gli impieghi sono molto vari: il marmo rosso Verona è adoperato soprattutto per gli interni, per la realizzazione di pavimenti, rivestimenti per pareti, scalinate, colonne e balaustre. Di frequente questo materiale viene usato per la fabbricazione di oggetti decorativi, sculture, caminetti, cornici e così via. Comunque, il marmo Verona è molto diffuso anche nell’arredo per ambienti esterni, poiché risente poco di fattori quali le escursioni termiche, l’umidità e le precipitazioni.

Categoria: