Architetti – Cosa rende il marmo il materiale più utilizzato da loro?

architetti - marmo bianco di carrara

Cosa rende per gli Architetti e Designer di tutto il mondo il marmo come materiale più utilizzato da loro ?

Innanzitutto vogliamo che si sfati un mito; chi pensa che il marmo sia un materiale inaccessibile e di complesso utilizzo si sbaglia di grosso, ecco perchè gli Architetti utilizzano il marmo sempre più nei loro lavori di Design per Interni / Design per Esterni.

Da sempre il Marmo è associato a grandi opere architettoniche o a celebri sculture del passato che ne celebrano l’autoreferenzialità, e a favore di questa tesi un recente sondaggio riporta che oltre il 50% delle persone intervistate associa il marmo a famosi monumenti (27,3%) o a pavimenti e scalinate di grandi palazzi (24,3%): ancora troppo diffusa è l’idea che questo materiale sia prevalentemente utilizzato per opere su grande scala.

bagno in marmo - design per architetti

Non solo: in un momento come questo in cui cresce sempre di più l’interesse del consumatore verso l’arredamento, il design di interni ed esterni, le ristrutturazioni sono troppo poche (solo il 27,2%) coloro che sceglierebbero il marmo per la propria casa, favorendo invece l’utilizzo di altri materiali considerati “più facili” per impiego e mantenimento.

Ora voglio porvi una domanda : Ma è davvero così difficile l’utilizzo del marmo negli oggetti della nostra quotidianità? Perchè invece dovremmo utilizzarlo e valorizzarlo maggiormente?

Chi difende l’onore e il pregio di questo materiale considerato il più elegante e di larga scala più utilizzato al giorno d’oggi sono gli Architetti o Designer, gli “Amanti del marmo”, che nella loro professione scelgono il marmo con continuità.

Essi sostengono che l’impiego di una pietra nelle case può risultare ad un primo impatto una scelta piuttosto atipica, ma è la pietra che sostiene migliaia di anni, la memoria  e rappresenta la vita di ogni giorno. L’Italia necessita di ritrovare le sue origini, grazie all’impiego di un materiale che sa gestire molto bene, in questo mondo di concorrenza e di grande sviluppo, ovvero il marmo.

Marmo Black and Gold per architetti

Scendendo più nel linguaggio tecnico, Il termine “marmo” deriva dal greco “marmaros” e significa “pietra splendente”. Grazie alle sue proprietà naturali ed evocative che presenta, questo materiale è in grado di nobilitare oltre a spazi urbani ed architetture, anche singoli ambienti e manufatti.

La padronanza e la conoscenza di questi elementi permette agli Architetti di elaborare i progetti scegliendo la pietra più adatta ai vari scenari ed ambienti, alle richieste del cliente e soprattutto ai vari usi che si vogliono fare di essa nelle Vostre case.

Oltre a preservare le tecniche e le tradizioni che ci sono state tramandate dall’antichità sulla lavorazione della pietra, negli ultimi anni, grazie a processi di sperimentazione e innovazione, è stato possibile sviluppare nuove finiture per spingere il materiale lapideo verso possibilità innovative sia dal punto di vista espressivo, sia dal punto di vista tecnologico.

L’architettura vera, quella con la “A” maiuscola, a nostro avviso deve essere composta di pochi elementi, ma naturali, come la pietra ed il legno, ma, a differenza di quest’ultimo, il marmo non risente di attenzioni straordinarie. E’ bello e rimane tale per sempre. Il marmo è come un diamante, è per sempre.

La fortuna del marmo è inscritta nella bellezza intrinseca del materiale stesso, il quale è affine a differenti lavorazioni, in grado di estrapolare dallo stesso tipo di marmo numerose rese estetiche. Una volta estratto dalla cava il marmo viene fornito in lastre piane, che variano da uno spessore minimo di un centimetro ad un massimo di 30 centimetri, per essere poi lavorato da aziende specializzate e impiegato successivamente come elemento di finitura. Esso può essere impiegato per pavimentazioni o da rivestimento di pareti, inoltre, grazie a numerosi trattamenti specifici, viene anche utilizzato per realizzare piani da cucina e rivestimenti di camini. Tra le tecniche oggi più ricercate e utilizzate dagli Architetti per i progetti più sofisticati, tra le varie lavorazioni capaci di offrire soluzioni originali ed eleganti c’è quella degli intarsi. Grazie a macchinari specifici è infatti possibile intervenire sulle lastre in modo da effettuare intarsi, così che, combinando diverse tipologie di marmo, si formino immagini e decori. Queste lavorazioni vengono realizzate solitamente su disegno e scelte nelle colorazioni e nelle misure. La possibilità di una personalizzazione rende la lavorazione estremamente interessante per chi desidera ottenere prodotti unici ed originali. Proprio per questo motivo sul mercato molte aziende specializzate in marmo si stanno attrezzando per rendere i Vostri progetti i più unici ed esclusivi di sempre.Grazie a queste innovative lavorazioni la pietra, il marmo e il granito possono davvero diventare protagonisti di nuovi utilizzi ed essere inseriti in svariati ambiti. Attraverso le tecnologie applicate e i macchinari per la rifilatura, è possibile infatti conferire loro forme nuove, assecondando idee e progetti di Architetti e Designer ecco cosa rende il marmo il materiale più utilizzato da loro e Designer. Quest’ultimi si affidano ciecamente nell’utilizzo di questo materiale, per bagni, ampi atri, pavimenti, pareti o rifiniture, tutto perché l’obiettivo che accomuna cliente e Architetto è quello di conferire e realizzare un progetto con un effetto maestoso, naturale e lucido, con il fine di avere un aspetto di classe ed eleganza in ogni ambiente.

Concludendo, ricapitoliamo; Quali sono i vantaggi che ne traiamo da questo materiale e perché dovremmo farlo utilizzare dagli Architetti nella realizzazione dei nostri progetti?

Il vantaggio principale del Marmo nell’Arredamento di Design Esterno ed Interno, è sicuramente quello di essere in materiale resistente agli urti o graffi, e quindi durevole nel tempo. per quanto riguarda i motivi per cui dovremmo farlo impiegare, tendenzialmente ne individuerei  5:

  1. E’ splendido ed elegantePartiamo da uno dei fattori più basilari: il marmo è uno dei materiali più belli presenti sul pianeta, infatti non a caso è stato usato più volte per la creazione di alcune delle opere d’arte più famose del mondo.

Poche altre cose sono in grado di far esclamare “WoW!” e a lasciare a bocca aperta ospiti e amici come una piscina in marmo o un tavolo finemente costruito con lo stesso materiale.

  •  Bagnato dalla luce: Tutte le opere lavorate in marmo sono capaci di catturare la luce solare, andando a rifletterla in maniera pittoresca su tutti gli ambienti di casa o del giardino, creando bellissimi e sensazionali giochi di luce. 
  • E’ creato per resistere: Il marmo (con le dovute cure) può resistere una vita intera, fattore che rende l’acquisto di un prodotto creato con questo materiale una garanzia a lungo termine capace di emozionare e scaldare il cuore a chi lo osserva.
  • Si abbina con tutto: Grazie alla sua eleganza e bellezza innata, è possibile abbinare il marmo in ogni singolo contesto. Questo significa che posizionare una statua, un tavolo o qualsiasi altra opera in marmo all’interno di una stanza o di un giardino è sempre una buona idea, sia a livello di design che di utilità.
  • Fa parte di una antica tradizione: La lavorazione del marmo è particolarmente famosa in Italia ( vedi marmo Bianco di Carrara ) e proprio per questo comprare un prodotto creato con questo materiale significa portare all’interno della vita di tutti i giorni un pezzo di tradizione tipicamente italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *